Scuola Teologica del Duomo

Il programma dei corsi 2015/16


 

Cos’è la Scuola del Duomo

Nel Medioevo, accanto alla chiese maggiori si diffusero le Scuole, che furono alla base della rinascita religiosa e civile di quell’epoca dopo il periodo classico. 

I tempi sono profondamente mutati, ma oggi non è minore il bisogno di approfondimento della fede.
La “Scuola del Duomo” vuole essere un contributo, che la nostra Parrocchia offre a tutti, per rispondere alle numerose domande che abitano il cuore di ogni uomo.


“I fedeli laici hanno bisogno di essere formati a discernere la volontà di Dio mediante una familiarità con la Parola di Dio, letta e studiata nella Chiesa, sotto la guida dei legittimi Pastori. Possano attingere questa formazione alle scuole delle grandi spiritualità ecclesiali alla cui radice sta sempre la Sacra Scrittura. Secondo le possibilità, le diocesi stesse offrano opportunità formative in tal senso per laici con particolari responsabilità ecclesiali”.
Benedetto XVI, Verbum Domini, n. 84

 



“…un particolare contributo è richiesto alle alle scuole di formazione teologica. Si potrà così contare su educatori e operatori pastorali qualificati per un’educazione attenta alle persone, rispondente alle domande poste alla fede dalla cultura e in grado di rendere ragione della speranza in Cristo nei diversi ambienti di vita”.
Educare alla vita buona del Vangelo, Orientamenti pastorali dell’Episcopato Italiano, 2010-2020, n. 54

“Il nostro ambiente culturale non è più omogeneo, ma vede la presenza di diverse nuove ideologie: alcune sono chiaramente strampalate, ma alcune si presentano in forma persuasiva e seducente. “Verrà un giorno – dice l’Apostolo – in cui non si sopporterà più la sana dottrina, ma gli uomini si circonderanno di maestri secondo i propri capricci” (2Tm 4,3). Non è più quindi sufficiente il ricordo di quanto è stato fatto in passato e non bastano i monumenti di una evangelizzazione già compiuta. In ogni epoca la fede deve generare cultura, deve portare ad affrontare i problemi e a vivere le situazioni in modo coerente alla propria convinzione cristiana”.
✙ Alberto Silvani, Vescovo

 


 

Chi può partecipare alla Scuola?

Tutti, senza distizioni. Non è necessario nessun titolo scolastico o particolare requisito culturale.
Le lezioni saranno tenute da insegnanti di teologia e filosofia, in modo semplice e chiaro, accessibile alle persone che parteciperanno ai corsi.
Particolare invito è rivolto ai catechisti, operatori pastorali nell’ambito liturgico e caritativo, educatori  responsabili di associazioni ecclesiali (AC, AGESCI, ecc.).

Perché partecipare alla Scuola?

1.  Porsi seriamente e scientificamente la domanda: 
Dio esiste?
2.  Rendersi  conto  della   solidità  degli   insegnamenti ricevuti dalla Chiesa.
3.  Assumere  una   posizione  critica   consapevole all’interno della comunità cristiana.
4.  Approfondire le  proprie  conoscenze su ciò che Dio ha rivelato agli uomini.
5.  Diventare capaci di dialogare alla pari con altre
 fedi e tradizioni religiose.

Ci saranno gli esami?

Al termine dei corsi è prevista una semplicissima verifica in forma di colloquio, per aiutare le persone, ciascuno secondo le proprie possibilità, ad assimilare meglio i contenuti della fede.
E’  possibile tuttavia la partecipazione ai singoli corsi come semplice uditore senza sostenere verifiche.

Informazioni pratiche

Le iscrizioni al corso vengono raccolte presso l’ufficio parrocchiale del Duomo.

Informazioni presso:
tel. 320 7485368;  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.